I minori in Rete: linguaggi, deontologia e reputazione digitale

Minori in reteCONTENUTI DEL CORSO

Il corso “I minori in Rete” si propone di aggiornare con le ultime novità legislative i modelli tradizionali di buona condotta, alla luce delle mutate forme di condivisione digitale. Verranno trattati i fenomeni del cyberbullismo e del sexting con indicazioni pratiche su come difendersi e intervenire.

Il corso offre inoltre un vademecum operativo ai giornalisti e operatori della comunicazione che si imbattono in contenuti che ritraggono i minori, soggetti sempre più esposti sui social network e nei sistemi di messaggistica istantanea come Whatsapp e Snapchat.

Una nuova giurisprudenza negli ultimi dieci anni ha infatti completamente rivoluzionato il modo di fare informazione. La Convenzione di New York e il codice deontologico dei giornalisti sono stati messi alla prova dalle nuove forme di comunicazione basate sullo scambio e condivisione istantanea di foto e video.

Verranno esaminate le regole per gli operatori dell’informazione che sono ancora poco conosciute.

Argomenti del corso “I minori in Rete”

  • La responsabilità penale e civile degli internet provider e dei social network
  • L’impatto della cronaca sui comportamenti digitali dei minori
  • I minori dentro e fuori i social network: linguaggi e comportamenti
  • L’uso e l’abuso di Whatsapp e Snapchat: i fenomeni del cyberbullismo e del sexting
  • La tutela dei minori online, regole di condotta

QUANDO
Venerdì 10 novembre 2017, dalle 9 alle 13

DOVE
Primopiano, via Rabolini 13 Milano.

DOCENTI
Marisa Marraffino, avvocato e giornalista specializzata in aspetti legali dei social network e cyber crime

COSTO
60 euro + IvaEARLY BOOKING! Sconto del 25% acquistando il corso entro il 30.9.2017 a 45 euro + Iva

CORSO APERTO A TUTTI (con la possibilità, per chi è giornalista, di ottenere 4 CREDITI DI DEONTOLOGIA per la Formazione Professionale Continua).