Deontologia e privacy dei social network

social network privacy e deontologiaCONTENUTI DEL CORSO

Il corso Deontologia e privacy dei social network ha l’obiettivo di fornire un vademecum ai giornalisti e agli operatori della comunicazione per fissare una volta per tutte le regole di utilizzo dei contenuti caricati dagli utenti sulle varie piattaforme social. Dalle fotografie semplici, ai video: cosa si può pubblicare e cosa invece è vietato diffondere e condividere? Come comportarsi nel caso in cui qualcuno abbia copiato o utilizzato senza autorizzazione i nostri contenuti? Come dare notizie senza incorrere in sanzioni?

Come usare i contenuti sui social

Il corso toccherà anche gli aspetti giuridici e deontologici sulla concorrenza sleale (come l’uso scorretto dei metatag nei siti internet) e la violazione della proprietà intellettuale (es. il riutilizzo di testi, foto, video o hashtag originali). Si soffermerà poi sulle nuove forme di narrazione – da Instagram a Snapchat, da Tumblr a Storify – per affrontare il tema centrale del trattamento dei dati personali e del relativo utilizzo per finalità giornalistiche, fornendo le regole per un opportuno bilanciamento tra interesse pubblico e tutela della riservatezza online.

Deontologia e privacy su Whatsapp

La mattinata si chiuderà con l’analisi della casistica giurisprudenziale, dei principali provvedimenti del Garante per la protezione dei dati personali e del corretto utilizzo dei social e delle app di messaggistica (come WhatsApp e Telegram).

QUANDO
Giovedì 21 dicembre, dalle 14.30 alle 18.30

DOVE
Primopiano, via Vincenzo Rabolini 13, Milano (dove siamo)

DOCENTI
Marisa Marraffino, avvocato e giornalista, è specializzata in aspetti legali dei social network e cyber crime

COSTO: 60 euro + Iva

CORSO APERTO A TUTTI (con la possibilità, per chi è giornalista, di ottenere 4 CREDITI DI DEONTOLOGIA per la Formazione Professionale Continua).